Ventiseiesima Domenica del tempo ordinario. La logica del bicchiere d’acqua…

Le parole dell’apostolo Giacomo sono davvero forti. Del resto, non lo sono di meno i paradossi usati da Gesù: tagliare la mano, il piede o cavare l’occhio che sono di scandalo. Continua a leggere

Annunci

Quando Materazzi urtò con il petto la testa di Zidane…

Nel cuore di Parigi c’è la testata di Zinedine Zidane. Quello che è considerato un atto eroico dai vanesii cugini d’oltralpe, ora è più che un semplice chiodo fisso nella loro memoria nazionale, ma si è materializzato in una statua alta cinque metri e posizionata nel cuore della capitale francese, nella piazza del Centre Pompidou. Continua a leggere

Le dimissioni della Polverini e la forza pirotecnica di Zaccheo…

Hanno chiuso la porta principale, ma si riservano di entrare da quella sul retro per continuare la razzia. Verrebbe da dire così davanti all’esito dimissionario della vicenda che ha riguardato la Regione Lazio. Continua a leggere

Corsivo. Che cosa vuol dire «agire laicamente da cattolico»?

Sono passati ormai quattro mesi dal grande incontro mondiale delle famiglie tenutosi a Milano. Il tema è sempre in primo piano – come è giusto che sia – anche nella città meneghina e non si fa fatica a capire che l’arcivescovo Angelo Scola non si trova sulla stessa linea del sindaco Giuliano Pisapia. Continua a leggere

Venticinquesima Domenica del tempo ordinario. La sapienza che viene dall’alto…

L’apostolo Giacomo è convinto che esistano due sapienze e non una sola. Ve n’è una terrena, il cui segno distintivo sono la gelosia e lo spirito di contesa ed il cui esito è il disordine con ogni sorta di cattive azioni. Continua a leggere

Vignette blasfeme: libertà, rispetto e prudenza

Le proteste e le violenze che agitano i paesi musulmani a motivo del filmato e delle vignette oltraggiose nei confronti di Maometto si prestano a tre riflessioni. Continua a leggere

Corsivo. L’ennesimo “muro” dei nostri deputati… E intanto Lusi va a Santa Maria dei Bisognosi!

I deputati fanno muro. Niente tagli al finanziamento pubblico dei partiti, tanto che tra Camera e Senato nel 2012 verranno stanziati la bellezza di 72 milioni 665 mila euro di fondi pubblici. Continua a leggere