Colpo di testa 66 / Crocifisso, il contapersone non misura la nostra fede

Corriere di Como, 3 aprile 2018

Leggo che al bacio del Crocifisso di Como sono andati in più di 50mila persone in una settimana di esposizione. Mi domando come si è arrivati a questo numero, e leggo che il dato è preciso perché è stato ottenuto grazie ad un contapersone che è stato sistemato in basilica. Non sono un grande appassionato di numeri, soprattutto quando vengono usati per dimostrare il successo di una manifestazione. Se poi in gioco c’è la fede, credo proprio che il contapersone non serva a nulla: produce numeri senza senso. Me lo aspetto all’ingresso di una fiera o di uno stadio ma non di una chiesa. Continua a leggere

Annunci

Colpo di testa 23 / Le nozze con cornice ma senza il quadro

Corriere di Como, 14 marzo 2017

Ogni tanto qualcuno che ha appena partecipato ad un matrimonio con rito civile viene a raccontarmi che ha provato un certo disagio. Quando cerca di spiegarmelo, mi accorgo subito che l’imbarazzo provato non riguarda affatto il matrimonio ma il rito. Cioè, è un problema di cornice, che – sia chiaro – un po’ si riflette anche sul quadro: riguarda la scenografia e non certo il contenuto del dramma – il matrimonio lo è a pieno titolo! – che i due attori hanno in quel momento cominciato a recitare, o – sarebbe meglio – a vivere. Continua a leggere

Colpo di testa 06 / Il piano del rumore e il piano del silenzio

Corriere di Como, 8 novembre 2016

Como da BrunateRicordo di averne sentito parlare già quindici anni fa’ . Allora, se non ricordo male, si chiamava «Piano di zonizzazione acustica». Vedo che oggi si parla di «classificazione acustica del territorio comunale», e circola già un nomignolo più comprensibile alle orecchie del volgo, «piano del rumore». La giunta di Como ne ha approvato uno nei giorni scorsi e lo ha passato al consiglio comunale per l’approvazione. Continua a leggere

Meditazione prima dell’estate. Sulla Cresima in Duomo…

C’è una pausa nel ministero pastorale? Me lo sono chiesto tante volte, e credo di poter rispondere negativamente. Sì, ci possono essere giorni di vacanza, ma il ministero è un servizio continuato che cambia ciclicamente i suoi terreni e le sue modalità. Finisce la scuola ed iniziano le attività estive: settimane di Grest e Campi, non meno impegnative delle altre settimane dell’anno. Continua a leggere

La benedizione e l’Eucaristia. Papa Francesco: un contrasto solo apparente…

Mi ha colpito una sottolineatura che il giornalista Sandro Magister fa nell’ultimo articolo del suo sito dedicato a notizie, analisi, documenti sulla Chiesa cattolica. L’articolo riguarda gli atti e le parole di papa Francesco durante la recente Settimana Santa, agli esordi del suo pontificato. Continua a leggere

Anno della fede: il Catechismo, per credere e per pensare…

Oggi è stato ufficialmente aperto l’«Anno della fede», a cinquant’anni dall’apertura del Concilio Vaticano II. Una grande occasione che viene offerta prima di tutto ai cristiani per approfondire i contenuti della fede – che spesso essi per primi conoscono poco – e alimentare così una testimonianza cristiana più convinta. Continua a leggere

Como: 40 mila elettori su 69 mila hanno deciso di non decidere!

Le percentuali sono un’invenzione della democrazia mediatica: piacciono ai politici e alla gente e sono comode perché semplificano la lettura dei dati. A me piacciono i numeri, che hanno una minore ambiguità nel rappresentare la realtà (la quale, sia chiaro, è ben più complessa e ampia e vera dei numeri stessi!). Continua a leggere