Colpo di testa 228 / Il tasto dolente delle zucche vuote

Corriere di Como, 2 novembre 2021

Foto di Yuri_B da Pixabay

Ieri mi è venuta una domanda strana, una di quelle domande inutili che è necessario però farsi perché innescano una riflessione tutt’altro che inutile. Anzi decisiva. Ma il 1° novembre perché si fa festa? Perché i ragazzi sono a casa da scuola e i grandi non vanno a lavorare?

Continua a leggere

In difesa del bue e dell’asinello…

Mi tocca difendere il bue e l’asinello. Non mi dispiace farlo, senonché li debbo difendere dal tentativo di toglierli dal presepe messo in atto da “Popotus”, il periodico per bambini allegato al quotidiano cattolico “Avvenire”. Continua a leggere