Acciaio, fiore all’occhiello all’isola del Giglio. Ma non a Taranto…

«Pochi paesi al mondo avrebbero potuto mettere insieme tanta elettronica e acciaio in così poco tempo per un’operazione di queste dimensioni». Sono parole di Nick Sloane, il sudafricano che ha diretto le operazioni di rimessa in asse del relitto della Costa Concordia. Continua a leggere

Annunci

Corsivo. Il naufragio della Costa Concordia? Colpa di un sasso…

Sta a vedere che il naufragio della Costa Concordia è colpa di un sasso! Poveretto, non può difendersi lui, anzi “esso”, visto che trattasi di appartenente al regno minerale. Continua a leggere

Moralismi attorno alla Costa Concordia?

Vorrei aggiungere due riflessioni a caldo a quanto ho già scritto nel mio “Corsivo” del 19 gennaio circa il naufragio della Costa Concordia. Siamo usciti da una domenica segnata dal cosiddetto “turismo del macabro”: migliaia di persone che prendono d’assalto il traghetto per raggiungere l’Isola del Giglio e immortalare la sagoma della nave incagliata a poche decine di metri dalla riva. Una foto ricordo, un momento indimenticabile, uno spettacolo da mozzare il fiato! Ho sentito l’esplodere dell’emozione in tanta gente che ha goduto di una insperata occasione per una gita fuori porta e ha goduto davanti ad una nave… piena di cadaveri. Continua a leggere