A cinque anni uccide la sorellina con il fucile regalato dai genitori…

La notizia ha davvero dell’incredibile. Un bambino americano di 5 anni ha ucciso la sorellina di 2 anni con un fucile calibro 22 progettato specificatamente per bambini che gli era stato regalato lo scorso anno e con cui sparava abitualmente. Il primo pensiero va alla povera vittima. Il secondo pensiero va al piccolo omicida. Il terzo pensiero va ai genitori, e qui cominciano anche le domande. La prima domanda s’accompagna ad un forte sdegno: quali genitori che possano fregiarsi di questo nome regalano ad un figlio di quattro anni un fucile vero che spara pallottole vere? Come è possibile una tale insipienza? La seconda domanda riguarda la più grande democrazia del mondo, gli Stati Uniti d’America: quale nazione veramente libera può permettere che si fabbrichino e si pubblicizzino e si vendano armi per bambini? La terza domanda riguarda l’azienda che fabbrica queste armi (sembra produca circa 60,000 armi di quel tipo destinate ai bambini): come è possibile fare soldi in questo modo? Il suo obiettivo pubblicitario – si legge sul sito internet nella sezione “L’angolo del bambino” – «è insegnare la sicurezza dell’uso delle armi ai giovani e incoraggiarli ad avere rispetto delle attività di caccia e di tutte quelle che riguardano l’uso delle armi». Vergognoso! Per insegnare la sicurezza, si vendono armi che sparano e uccidono. Non ho risposte a queste domande. O meglio, sì: simili fatti tragici sono la conferma di quale disumanità abbiamo costruito con la nostra pretesa di libertà disancorata da ogni valore che non sia il «ciascuno può fare quello che vuole». Andiamo avanti così e il baratro sarà senza fondo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...