Corsivo. Intrattenimento? No, mangiasoldi…

La vigilia di Natale arriva una notizia che sembra confortante. In mezzo ad una selva di segni meno – che confermerebbero, quindi, la recessione in atto – ecco qualcosa che funziona nella nostra economia. Agipronews (l’agenzia di stampa giochi a pronostico e scommesse) annuncia che nei primi undici mesi di questo catastrofico 2011 l’aumento del volume d’affari nei giochi è stato di oltre il 26%. La classifica per regioni vede quale indiscussa regina la Lombardia, con 1.298 milioni di euro giocati nel solo mese di novembre. Segue la Campania. Terzo posto per il Lazio. Nella nostra regione quasi 800 milioni di euro in trenta giorni sono stati incassati con gli “apparecchi da intrattenimento”, ovvero le “macchinette mangiasoldi” distribuite in locali e bar: una media di oltre 25 milioni di euro al giorno nella sola Lombardia. Continua a leggere