Difendiamo la «vita da cani» dei nostri amici a quattro zampe…

gattoL’espressione «vita da cani», quando non ha connotazioni dispregiative, denota un’esistenza contenta, libera, spensierata. Il mio gatto conduceva, finché è stato in vita, una perfetta «vita da cani», con la finestrella nella porta che dà sul giardino che gli permetteva di entrare e uscire a suo piacimento. Poteva persino andare a caccia, senza sentirsi in colpa. E qualche volta tornava scornato, con le orecchie basse, perché gli uccellini lo avevano preso in giro. Continua a leggere