Domenica delle Palme. Nel vasetto di alabastro…

Il nostro itinerario quaresimale giunge oggi ad un avvenimento che potrebbe sviarci. Se non ci fosse questo lungo racconto di una passione che finisce sulla croce e in un sepolcro, l’ingresso a Gerusalemme di Gesù avrebbe il sapore di un trionfo. Chi in queste settimane ha seguito il ricco percorso che la Parola di Dio ci ha tracciato sa che Gesù è inviso alle autorità religiose. I farisei non sopportano che egli si arroghi la pretesa di agire come Dio e non come semplice uomo. Cercano pretesti per condannarlo, più volte prendono in mano le pietre per lapidarlo. Quindi, l’ingresso trionfale a Gerusalemme è una parentesi entro un destino di rifiuto e di morte.

Vorrei sottolineare, però, un episodio che l’evangelista Marco pone all’inizio del racconto della Passione. Proprio mentre «i capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano il modo di catturare Gesù con un inganno per farlo morire», ecco il gesto di una donna spalancarci lo sguardo su un orizzonte di devozione e amore. È un amore che non bada a spese. È un amore disposto a qualunque sacrificio. Maria rompe un vasetto di alabastro pieno di profumo purissimo e lo versa sul capo di Gesù. «Erano infuriati contro di lei». Eppure, questa donna – che Gesù loda per aver compiuto «un’azione buona» – ci  insegna con quale atteggiamento noi dobbiamo entrare in questa Settimana Santa, settimana di passione che culminerà nel giorno dell’Alleluia, dopo i giorni dell’Osanna e del Crucifige. Potremmo parlare di compassione, a patto di intendere bene questa parola: vuol dire che dobbiamo partecipare alla passione di Gesù, non però con una interiorità distaccata e distratta ma con un coinvolgimento di vero amore che giunge sino al gesto visibile. La Quaresima inizia ogni anno «nel segreto», ma esige, al suo culmine, un gesto di così dirompente devozione verso il Signore. La Quaresima ha avuto bisogno della discrezione delle nostre opere penitenziali. La Pasqua ci domanda di partecipare al cammino di Gesù, uscendo dalle nostre case, incontro a Lui che si sacrifica per noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...