Noi e Simon Pietro

TERZA DOMENICA DI PASQUA – Anno C

Avete mai visto uno che pesca, stando sulla riva, dopo aver rimandato in mare i pescatori sulla barca ritornata vuota dopo una lunga notte? Avete mai visto uno che domanda da mangiare e poi ha già il pane e il pesce per preparare un pasto proprio a coloro a cui aveva domandato da mangiare? Sono due particolari di questa storia della «terza volta che Gesù si manifestava ai discepoli dopo essere risorto dai morti». Il capitolo 21 del vangelo di Giovanni si conclude con un imperativo – «Seguimi» – che sembra riportare indietro la vicenda del pescatore Pietro di qualche anno: aveva già lasciato tutto per seguire Gesù, ora il Risorto gli riconferma la stessa richiesta, anche se era avvenuto qualcosa che sembrava aver rotto proprio quel «seguire», qualcosa di grave che lo aveva smentito. Continua a leggere

Annunci