La notte in cui nacque Misericordia

AGOSTINO CLERICI, La notte in cui nacque Misericordia. Incroci di donne, L'essenziale è visibile, Tavernerio 2015, disegni di Guido Calvi, pagine 96, euro 8,00

AGOSTINO CLERICI, La notte in cui nacque Misericordia. Incroci di donne, L’essenziale è visibile, Tavernerio 2015, disegni di Guido Calvi, pagine 96, euro 8,00

Per richiedere il libro clicca sull’indirizzo

agostino.clerici@gmail.com.

Disponibile anche su www.amazon.com 

Librerie in cui si trova il volume: a Como la Libreria Paoline in V.le Cesare Battisti, a Sondrio la Libreria San Paolo in via Piazzi, a Morbegno la Libreria Piccolo Principe in via Vanoni.

 

Vedi la recensione di Salvatore Couchoud su “Il settimanale della diocesi di Como”

Vedi la recensione di Lorenzo Morandotti su “Corriere di Como”

Vedi la pagina dedicata al libro dall’inserto sulla Misericordia de “La Provincia di Como”

Sant’Agostino, commentando il brano evangelico dell’adultera (Gv 7,53-8,11), nel momento più drammatico della scena – quando ad uno ad uno gli accusatori se ne vanno – descrive la tensione con una delle sue frasi lapidarie: «Rimasero in due: la misera e la misericordia» (Commento al vangelo di Giovanni, 33,5). La donna adultera non è la personificazione della miseria, ma è solo una «misera», mentre Gesù non è soltanto un misericordioso ma è la misericordia in persona! Dal brano evangelico e dal commento agostiniano nasce l’intuizione di questo libro, che contiene un racconto, a cui sono stati aggiunti una prefazione e una postfazione per narrare anche il terreno ove il racconto è germinato e il giardino ove vorrebbe far risplendere la sua bellezza. Continua a leggere